Come preparare gli scalogni in agrodolce per un contorno sfizioso

Ecco un contorno particolarmente sfizioso nonostante la sua semplicità: gli scalogni in agrodolce con la ricetta facile

Avete presenti quei giorni in cui si ha voglia di qualcosa di sfizioso ma non si vuole passare troppo tempo ai fornelli? Bene, ho una ricettina semplice ma particolarmente golosa da proporvi, adatta come contorno a secondi piatti di carne. Gli scalogni in agrodolce rappresentano un piatto di semplice e tutto sommato veloce esecuzione. Tra gli accorgimenti che vi torneranno utili c'è quello di sbollentare preventivamente gli scalogni in acqua bollente per qualche istante, per facilitare un'operazione di sbucciatura esente da lacrime.

Come preparare gli scalogni in agrodolce per un contorno sfizioso

Gli scalogni in agrodolce possono essere inseriti tra le diverse proposte di un buffet, qualsiasi sia l'occasione. Rappresentano all'occorrenza sia un antipasto goloso che un contorno accattivante, e pensare che siano così semplici da realizzare! Li trovo altresì un'ottima alternativa alle cipolline caramellate. Provate anche gli scalogni caramellati all'aceto balsamico.

Ingredienti

1 kg di scalogni
50-60 gr di zucchero
olio extravergine d’oliva qb
1/2 bicchiere di aceto
sale qb

Procedimento

Sbucciare gli scalogni ed eliminare la pellicina esterna, trasferirli in una padella con abbondante olio. Farli rosolare per qualche minuto quindi bagnare con l'aceto ed unire zucchero e sale. Proseguire la cottura per una decina di minuti, non dovranno risultare troppo morbidi. Gustare subito, dopo averli fatti leggermente intiepidire. Gli scalogni in agrodolce possono anche venire conservati all'interno di vasetti sterilizzati: in questo caso suddivideteli al loro interno ancora molto caldi, avvitate bene i tappi e metteteli a raffreddare a testa in giù, in modo da fare creare il sottovuoto.

Foto | Annie Mole

  • shares
  • Mail