I malfatti con ricotta e spinaci: ecco la ricetta da seguire

Ecco a voi la ricetta per un primo piatto raffinato e sfizioso: i Malfatti ricotta e spinaci di Davide Oldani. Scoprili su Blogo

gnocchi-spinaci

I malfatti sono un particolare tipo di pasta che si prepara in pochi e semplici passaggi in casa, con le proprie mani. Dalla forma simile a quella degli gnocchi, possono essere gustati con sughi dai diversi ingredienti.

La ricetta che andiamo a scoprire oggi riguarda la preparazione dei Malfatti con ricotta e spinaci di Davide Oldani, proposto in occasione di una delle puntate del programma tv di cucina "Molto Bene" di Benedetta Parodi.

Ingredienti (per 4 persone):


300 gr di ricotta vaccina o di capra
80 gr di spinaci
1 uovo
80 gr di farina
sale
20 gr di perle di tapioca
olio
olio per friggere
acqua
burro
scorza di un limone
uova di trota

Preparazione


Iniziamo la nostra ricetta facendo frullare all'interno del mixer da cucina la ricotta, gli spinaci, l'uova, una presa di sale e la farina, quindi mescolate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Mettete il risultato ottenuto in frigorifero a riposare.

Nel frattempo, mettete la tapioca a cuocere all'interno di un pentolino colmo di acqua bollente e salata per una ventina di minuti circa, finché i chicchi non saranno diventati trasparenti. A quel punto scolatela e conditela con un filo di olio e fatela cuocere per altri 20 minuti in forno a 100 gradi.

Fate scaldare l'olio in un pentolino, quindi fatevi friggere all'interno la tapioca a cucchiaini, poi fatela scolare e lasciatela riposare nella carta assorbente. Formate poi delle quenelle con l'impasto di ricotta e fatele lessare nell'acqua bollente; non appena avranno iniziato a venire a galla, toglieteli dalla cottura e metteteli a freddare in una ciotola colma di acqua fredda e ghiaccio. Infine, scolateli.

Preparate ora il sugo di accompagnamento: fate sciogliere i burro con un po' di acqua in una padella, quindi aggiungete i malfatti e la scorza di limone grattugiata. Impiattate il tutto dopo aver mantecato con le uova di trota e la tapioca fritta.

Bon appetit!

  • shares
  • Mail