Cavolo cappuccio stufato all'aceto: la ricetta

La ricetta semplice per preparare il cavolo cappuccio stufato all'aceto: contorno rustico ideale per accompagnare secondi piatti a base di carne

Cavolo cappuccio stufato all'aceto: la ricetta

Il cavolo cappuccio stufato all'aceto costituisce uno dei possibili numerosi contorni da poter realizzare con tale versatile ortaggio di stagione.

La ricetta, con aceto balsamico, può essere realizzata anche con i comuni di vino bianco o rosso, e si presta ad accompagnare in particolar modo secondi piatti a base di carne. E' caratterizzato da un sapore deciso, e per tale motivo ben si colloca nell'ambito di menù a base di portate rustiche.

Il cappuccio cotto all'aceto non è, però, indicato per i bambini i quali potrebbero non apprezzare il retrogusto rilasciato dall'aceto. In tal caso perchè non sostituirlo, direttamente a fine cottura, con una glassa di aceto, sicuramente più in sintonia con i loro gusti?

Seguite la ricetta, che trovate di seguito, per preparare il cappuccio stufato all'aceto per portare in tavola un contorno semplice e gustoso.

Ingredienti

1 cavolo cappuccio
1/2 cipolla
2 cucchiai di aceto balsamico
1/2 bicchiere di acqua
olio extravergine di oliva qb
sale e pepe

Preparazione

Pulire il cavolo cappuccio eliminando le foglie esterne, quelle più dure. Adesso lavarlo bene e tagliarlo prima a metà, poi a fettine sottili. Affettare anche la cipolla e metterla a soffriggere in un tegame con poco olio fino a quando risulta tenera. Unire il cavolo e fare insaporire bene. Coprire con l'acqua e fare cuocere per circa 15 minuti su fiamma molto bassa. Unire anche l'aceto, regolare di sale e pepe e proseguire per altri 15 minuti, sempre su fiamma bassa e con il coperchio, fino a completa cottura.

Foto | Via Pinterest

  • shares
  • Mail