L'abbacchio allo scottadito per il pranzo di Pasqua

Piatto immancabile nell'ambito del pranzo di Pasqua laziale, ecco come si prepara il famoso abbacchio allo scottadito

L'abbacchio allo scottadito per il pranzo di Pasqua

L'abbacchio allo scottadito è uno dei secondi piatti tradizionali del pranzo di Pasqua laziale. Trattasi di costolette di agnello semplicemente marinate e grigliate da consumare calde e, possibilmente, direttamente con le mani.

Nonostante il metodo di cottura più indicato sia quello sulla griglia, un ottimo abbacchio allo scottadito si può ottenere con il forno o anche in padella, per una versione più pratica.

Le costolette di abbacchio alla scottadito non richiedono chissà quali accorgimenti ma sono in grado di regalare un piatto di grande gusto, da accompagnare con patate cotte al forno o verdure saltate in padella.

Ingredienti

1,2 kg di agnello
2/3 spicchi di aglio
olio extra vergine di oliva qb
sale e pepe
rosmarino
1 limone

Preparazione

Preparare il composto che servirà per marinare la carne: versare in una ciotola l'aglio tritato, il sale, il pepe, il rosmarino tagliuzzato, ed abbondante olio extra vergine di oliva.

Porre la carne di agnello su un tagliere, quindi appiattirla leggermente con un batticarne.

Versare i pezzi di carne in una pirofila, gli uni accanto agli altri, quindi cospargerli con il composto precedente. Fare riposare all'interno del frigo per circa un'ora.

Adesso fare ben scaldare una piastra di ghisa e adagiare le costolette facendole cuocere bene da ambo il lati. Servirle ben calde guarnendole con degli spicchi di limone.

  • shares
  • Mail