Le melanzane alla scapece, la ricetta calabrese da provare

Per un contorno diverso o un antipasto sfizioso, le melanzane alla scapece

Melanzane alla scapece

Sono una conserva interessante che ci viene dalla tradizione calabrese le melanzane alla scapece, parenti strette delle più note zucchine: il legame tra loro, infatti, è costituito dall’aceto, che potete usare sia rosso che bianco, il sapore non cambierà poi molto. Dal momento che le melanzane sono una regalo che l’orto ci fa in estate, questa ricetta farà in modo che il loro gusto leggermente piccante ci accompagni per tutto l’anno.

Ingredienti



    1 kg di melanzane
    250 ml di aceto
    1 spicchio d’aglio
    1 cucchiaino di peperoncino grattugiato
    origano
    menta
    sale grosso e olio q.b.

Preparazione


Pulite le melanzane

e tagliatele a fiammifero, quindi mettetele a strati in un contenitore alternandole con il sale grosso; chiudete con la pellicola e lasciatele a “spurgare” per almeno una notta in modo che tirino fuori tutta l’acqua e con questa vada via anche l’amaro.

Fatto ciò, procedete a bollire una pentola d’acqua con l’aceto, tuffatevi dentro le melanzane e fatele scottare per qualche minuto, poi scolatele per bene e lasciatele ad asciugare per qualche ora su dei canovacci puliti.

Nel frattempo preparate un battuto di aglio, menta, origano e peperoncino ed emulsionatelo con l’olio, poi condite con questa salsina le melanzane e procedete a riempire i barattoli che avrete già sterilizzato, avendo cura che una volta sigillati funzioni il sottovuoto.

Foto | Sifalcia

  • shares
  • Mail