Notte Bianca del Cibo Italiano: parte il tour enogastronomico nel nome di Pellegrino Artusi

In onore del grande padre della cucina nazionale, parte la Notte Bianca del Cibo Italiano, il tour enogastronomico che toccherà numerose città tra Piacenza e Bologna

la-scienza-in-cucina-e-larte-di-mangiar-bene.jpg Istituita dai Ministeri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dei Beni Culturali e del Turismo, parte il 4 agosto la Notte bianca del Cibo Italiano in onore di Pellegrino Artusi e nell'Anno del Cibo Italiano con lo scopo, da un lato di celebrare colui il quale è stato in grado, come pochi, di raccogliere gran parte della tradizione culinaria italiana in un unico volume, e dall'altra al fine di elogiare il patrimonio enogastronomico italiano, grande vanto della nostra penisola.


Un tour che toccherà molte tra le più importanti città italiane e che parte proprio il 4 agosto, giorno della nascita di Artusi, che nel 1820 ebbe i natali a Forlimpopoli. Il suo ricettario "La Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene", presente praticamente in qualsiasi famiglia e tradotto in tantissime lingue, è una delle opere gastronomiche di più grande rilievo. Raccoglie molteplici preparazioni tradizionali, e rappresenta una sorta di bibbia culinaria.

Gli eventi in programma sono numerosi: a Forlimpopoli, sotto la Rocca, la terza tappa di Tramonto DiVino, occasione nella quale saranno presenti i migliori vini di tutta la regione. Show coking, cena sotto le stelle e laboratori didattici completeranno la programmazione. A Rimini invece, presso il Grand Hotel di Rimini, avverrà la celebrazione di Pellegrino Artusi con la preparazione di alcune ricette del manuale da parte dello chef Claudio Di Bernardo. Sabato 4 e domenica 5 agosto, a Bologna presso FICO Eataly World, si avrà la possibilità di gustare delle ricette provenienti dal ricettario e di visitare la mostra “100-120-150 Pellegrino Artusi e l'unità italiana in cucina”.

Photo | via Pinterest

  • shares
  • Mail