Le pesche dolci da provare con la ricetta originale

Sembrano delle vere e proprie pesche ma non lo sono: dolcetti irresitibili con un ripieno tutto da scoprire, ecco come si preparano

Le pesche dolci non sono altro che dei dolcetti supergolosi, dall'aspetto accattivante e dal sapore indimenticabile. Si tratta di biscotti lievitati, che ne costituiscono la parte visibile, scavati all'interno ed accoppiati a due a due, non prima però di essere stati farciti con della crema pasticcera e/o al cioccolato. Una volta ottenute le pesche non resta che passarle in una bagna a base di Alchermes, che regala loro il caratteristico colore rosato, e nello zucchero semolato.

Le pesche dolci da provare con la ricetta originale

Le pesche dolci rappresentano un esempio di pasticceria mignon casalinga di tutto rispetto. Possono essere servite al termine dei pasti o portate a casa di amici in occasione di inviti: risultano sempre molto apprezzate. Altre ricette che vi consiglio sono la crema di pesche e le crepes dolci alle pesche con gelato. La ricetta proviene da quì.

Ingredienti

4 uova
100 gr di burro
150 gr di zucchero
scorza di un limone
1 bustina di lievito
farina qb
1/2 bicchiere di Alchermes
1/2 bicchiere di maraschino
300 gr di crema pasticcera
zucchero semolato qb

Preparazione


Versare in una ciotola gli albumi e montarli a neve unendo anche lo zucchero. Aggiungere anche i tuorli, la scorza di limone ed il burro fuso e freddo, per ultimo il lievito setacciato con la farina. Impastare bene fino ad ottenere un composto soffice e omogeneo. Ungere le mani di olio e creare tante palline della stessa dimensione, della grandezza di una noce, quindi disporle su una teglia rivestita di carta forno, ben distanziate. Infornare a 160°C per circa 20-30 minuti fino a quando risulteranno cotte e dorate. Una volta sfornate le palline, quando non si sono ancora raffreddate, scavarne leggermente l'interno, quindi passarle in un piatto nel quale avrete versato alchermes e maraschino e poi nello zucchero semolato. Farcirle con la crema ed accoppiarle a due a due quindi passarle nuovamente nella bagna e nello zucchero.

Foto | italianfoodforever

  • shares
  • Mail