Come fare le fave bollite, ecco ricetta e consigli

Un semplicissimo contorno di stagione: le fave bollite

Fave bollite

Sono un piatto oserei dire banale, da cucinare, le fave bollite, ma vale la pena spenderci due parole innanzitutto per presentare questo controverso legume di stagione che non a tutti piace. Lessato, però, dà il meglio di sé, a patto che sia aromatizzato e profumato a dovere: noi abbiamo scelto in proposito la ricetta sarda, che abbina spesso le fave all’aglio fresco, un piatto che veniva servito spesso nelle osterie per invitare i beoni a continuare a consumare.

Ingredienti



    1 kg di fave
    1 aglio fresco intero (anche le foglie)
    sale grosso q.b.
    finocchietto selvatico o foglie di menta

Preparazione


Sgranate le fave eliminando i baccelli ma senza sbucciarle della loro pellicola. In una pentola capiente ponete a freddo l’aglio e gli aromi, riempite d’acqua e portate a ebollizione. Quando l’acqua bolle, versate le fave, aggiustate di sale e proseguite fino a cottura.

Foto | tinemine

  • shares
  • Mail