Al via La Prova del Cuoco: tutto quello che ci mancherà della Clerici

In attesa di vedere all'opera Elisa Isoardi nella conduzione della nuova edizione de La Prova del Cuoco, non si può che ricordare con affetto la ex padrona di casa

Ci siamo quasi, la nuova stagione de La Prova del Cuoco sta per iniziare - il 10 settembre alle 11.30, come sempre su RaiUno, la prima puntata - ma sta già facendo molto discutere. Quella che si appresta a cominciare sarà un'edizione ricca di novità, a partire dalla conduttrice: ad Elisa Isoardi spetterà l'arduo compito di sostituire colei che per 17 anni ne è stata al timone.


Oltre quello di Antonella Clerici, tanti sono stati gli addi: l'edizione 2018 farà a meno di Anna Moroni, Marco Bianchi, Alessandra Spisni, Andrea Mainardi, Daniele Persegani. Parecchie, di contro, saranno le new entries: oltre l'ex regbista Lo Cicero, che affiancherà la Isoardi, numerosi nuovi chef si sfideranno ai fornelli nel corso del programma.

Ma, come è facile dedurre, non sarà semplice colmare il vuoto lasciato da Antonella Clerici. Ecco, punto per punto, cosa ci mancherà della ex padrona di casa della Prova del Cuoco.

  • La sua genuinità che l'ha resa, agli occhi di molti, una sorta di vicina di casa.
  • Il fatto di rendere il suo pubblico partecipe della propria vita. La perdita del suo amato cane Oliver ne è un esempio.
  • Il fatto di essere una buona forchetta, qualità che l'ha resa particolarmente adatta al programma di cucina più longevo della televisione italiana.
  • La sua umiltà. Il fatto di non essersi mai posta un gradino più su del proprio interlocutore ma, anzi, di avere sempre mostrato interesse nell'imparare dall'esperienza altrui.
  • Il suo essere sempre stata una anti-velina. Ciò a contribuito a renderla a tutti gli effetti "una donna che piace alle donne".
  • La sua normalità. "La gente mi vuole bene perché sono una di loro, una persona normale che fa un lavoro eccezionale", ha detto.
  • La sua grande professionalità.

Photo | Pinterest

  • shares
  • Mail